STORIA DELLA MUSICA ELETTROACUSTICA

Carlo Mezzanotte dopo studi classici di pianoforte e composizione si dedica al jazz, esibendosi in Italia e all’estero.

Si perfeziona nel piano jazz con Mike Melillo, e forma il gruppo “Relapse”, di cui è autore unico e che incide un album nel 1985.

Tra le collaborazioni in ambito jazz

Lester Bowie, Al DiMeola, Frank Gambale, Maurizio Giammarco, Javier Girotto, Umberto Fiorentino, Cinzia Spata, Paolo Fresu, Antonello Salis, Sandro Satta, Dario Deidda e molti altri.

  • Con il suo gruppo Syntaxis ha al suo attivo 3 CD.
  • Altri progetti jazzistici: “Piano Possibile”, “Jazz Tales”, “Northward Flight” live 2014, “In a Quiet Room”, più concerti “tematici” e altri progetti.

Come musicista elettronico, è autore di performance per soli sintetizzatori tra cui “Il ritorno alla ragione”, “South”, e una serie di improvvisazioni su poesia e danza.

  • È co-fondatore con Rodolfo Maltese e Pierluigi Calderoni (del Banco del Mutuo Soccorso) del gruppo Indaco, con cui rimane per dieci anni incidendo cinque album.
  • Altre collaborazioni nell’ambito rock/pop: Paolo Conte, Mauro Pagani, Francesco Di Giacomo, Eugenio Bennato, Enzo Gragnaniello e altri.

Per alcuni anni si dedica al teatro Proclemer, Squarzina, A. Lionello, Gregoretti, Maestosi, Verdone etc., come compositore, arrangiatore e pianista.

Scrive due brevi musical per la compagnia MimoTeatroMovimento. Collabora con Fiorenzo Carpi, Pietro Umiliani, Stelvio Cipriani, Arturo Annecchino e altri.

Come pianista classico, si esibisce sia come solista che in formazioni da camera. È regista e pianista nello spettacolo “Satierik”, una carrellata sull’opera di Erik Satie.

Allievo per la composizione di Gino Marinuzzi, scrive brani eseguiti in rassegne e festival “Rewind” per quartetto di sax ed elettronica, “Introduzione e danza”.

Segue i corsi di Vinko Globokar a Fiesole, e con il “Diacronic Ensemble” vince il concorso internazionale di Stresa e partecipa a rassegne di musica contemporanea.

Scrive commenti musicali

Per la RAI e per  l’ENI/Agip. Riceve il Premio della Critica Cinematografica e Televisiva per il cortometraggio musicale “Alway(s) Night”, ispirato a Thelonious Monk.

Nel 2000 realizza “Bach to the Future”, un CD dedicato alla musica per tastiera di J.S.Bach.

Carlo Mezzanotte è impegnato da più di 30 anni nella didattica musicale, insegna al Saint Louis dal 1992. È autore di brani didattici e tiene Master Class sui più svariati argomenti musicali.

Come giornalista, ha collaborato con la prestigiosa rivista statunitense “Keyboard Magazine”.

collaborazioni e eventi

Presentazione del Model 15 Moog

Carlo Mezzanotte

Carlo Mezzanotte
keyboard_arrow_up
This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.