PIANOFORTE JAZZ

Ramberto Ciammarughi, pianista e compositore originario di Assisi, ha avviato la sua carriera musicale nei primi anni ’80, esibendosi da solo e in trio in numerosi jazz club italiani. Durante questo periodo, ha collaborato frequentemente con i migliori musicisti italiani, distinguendosi per il suo talento e la sua versatilità. Non si è limitato alla scena nazionale, ma ha anche condiviso palcoscenici e studi di registrazione con rinomati artisti internazionali, tra cui Randy Brecker, Billy Cobham, Steve Grossman, John Clark, Dee Dee Bridgewater, Vinnie Colaiuta, Jimmie Owens e altri.

Nel 2004, Ciammarughi ha fatto parte del quartetto di Miroslav Vitous, suonando al fianco di musicisti del calibro di Bob Mintzer, Adam Nussbaum, Danny Gottlieb e Maurizio Giammarco. La sua partecipazione a progetti di tale prestigio sottolinea la sua posizione di rilievo nella scena musicale internazionale.

Oltre al suo ruolo di interprete di alto livello, Ciammarughi si è distinto come compositore e arrangiatore per colonne sonore di spettacoli teatrali e installazioni d’arte figurativa. Nel corso degli anni, ha contribuito alle letture di filosofia al Teatro al Parlamento nel 1985, al montaggio teatrale di “Gulliver” al Teatro Tor di Nona a Roma, e alle musiche per le “Eumenidi” di Vittorio Pirrotta presentate alla Biennale di Venezia nel 2004.

La sua attività discografica, avviata nel 1985, comprende collaborazioni con alcuni tra i più rinomati artisti italiani, come Furio di Castri, Mia Martini, M. Giammarco, Bruno Tommaso, Roberto Gatto, Umberto Fiorentino e Luigi Ferrara. Inoltre, Ciammarughi ha contribuito alla sonorizzazione di diversi dischi e ha svolto il ruolo di esecutore, autore e arrangiatore per progetti destinati a radio, cinema e televisione. La sua poliedrica carriera musicale continua a confermare Ramberto Ciammarughi come una figura di spicco nel panorama artistico italiano e internazionale.

Ramberto Ciammarughi

Ramberto Ciammarughi
keyboard_arrow_up
This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.