JAMMIN’

Jamming 2023 è la rassegna promossa dal Saint Louis College of Music, dedicata ad artisti emergenti e alla scoperta di nuovi talenti in ogni ambito musicale.

Giunto alla sua XX edizione, il Festival, con la direzione artistica di Stefano Mastruzzi e Francesca Gregori, nel corso degli ultimi venti anni ha promosso la sperimentazione a livello internazionale e i migliori artisti emergenti italiani, dando spazio alla più variegata offerta musicale di multi-versi sonori. Javier Girotto e Natalio Mangalavite saranno le Special Guest dell’edizione 2022 di Jammin’ , tre serate di concerti – 14 , 15 e 16 settembre – sul palco dell’Auditorium Parco della Musica.

Jamming edizione 2023

I Concerti

14 settembre

Michele Frascà’ presenta “ALMA”
Special Guest Javier Girotto & Natalio Mangalavite

Michele Frascá Chitarra & voce, Sofia Ara Sax&Flutes, Emanuele Guarnieri Piano, Marco Amarelli Basso, Marco Motta Batteria, Lorenzo Gurini Percussioni, Adriana Marinucci Viola, Giulia Anita Bari Violino, Susanna Rubi Garcia Violoncello, Carla Mulas Violino.

Al Jamming 2023 presentano il progetto discografico “Alma”, uscito per l’etichetta discografica del Saint Louis “Camilla Records”, è il frutto del lavoro di una “giovane” vita. Michele Frascá, chitarrista e leader della ethno-jazz band romana, inizia a comporre i primi brani dell’album d’esordio all’età di sedici anni. Nel novembre 2022 entra in studio di registrazione con gli arrangiamenti scritti di suo pugno. Scrive per quartetto d’archi una ballata, “Aliz” e “Once”, il brano più jazzistico del progetto. I brani piacciono e hanno la particole attenzione di due giganti del Latin Jazz in Italia: Javier Girotto e Natalio Mangalavite. Il 14 Novembre il gruppo entra in studio e con la collaborazione attiva di Mangalavite come direttore artistico e Girotto al Sax, nasce “ALMA”.

Anima-Paolo-Fantoni-a-Jammin-23

Alice Favaro

Alice Favaro voce, Lucrezia Blunda, Laura Pilloni voci, Yuri Nicolini chitarra, EJ Jacinto tastiere, Marco Gallo basso, Andrea Pellegrino batteria.

Dal Jamming 2023 Alice Favaro è alla continua ricerca di nuovi suoni, idee e parole che insieme possano raccontare emozioni, per poterle condividere e riviverle nella musica. “Ad oggi per me la musica è come la camomilla, mi calma, mi scalda e mi riporta a casa”.

Paolo Fantoni

Paolo Fantoni voce e chitarra, Alessandro Recanati chitarra e tastiera, Guglielmo Molino basso, Sara Coll Backing vocals, Marco Antonelli batteria.

Paolo Fantoni pubblica il suo primo album dal titolo “Giorno Nuovo” nel 2021. Il disco, prodotto da Livio Magnini (Bluvertigo), è stato anticipato da tre singoli e distribuito da Warner Music. L’anno dopo esce la live session del brano “Tempo”, arrangiata per quintetto d’archi da Alessandro Recanati con il quale collabora alla produzione del secondo disco.

11 ottobre | Casa del Jazz

ANNUNAKI

Giulio Bozzo tromba, Pietro Serafini chitarra, Simone Mitjans tastiere, Daniele Siracusa batteria.

Suoni atmosferici, melodie distese, accordi ampi e ritmi spaziosi sono le caratteristiche del sound degli Anunnaki, quartetto formatosi in provincia di Latina nel settembre 2022. Le sonorità corpose “viaggiano” attraverso una sottolineata escursione dinamica, che attraverso tempeste di piatti ed elementi elettronici in contrasto con la naturalezza della tromba e la saturazione della chitarra distorta trovano vita fino ad arrivare al massimo della tensione. Alla base del progetto vi è il volere di raggiungere ed esplorare attraverso la musica un mondo metafisico approcciando ad una realtà del tutto sperimentale, da qui anche il significato del nome Anunnaki. Le parti tematiche sono semplici e lineari, ma il fulcro delle composizioni si trova nella parte improvvisativa dove emerge un forte gusto per il contemporaneo.

ro-iachini-quartet-edoardo-lupo-trio

Alessandro Iachini Quartet

Alessandro Iachini chitarra, Giuseppe Sacchi piano, Emanuele Macculi basso, Sergio Mazzini batteria.

Il quartetto parte da un’attenta ricerca sull’aspetto timbrico e sonoro, per poi trovare la giusta ispirazione negli aspetti improvvisativi e di interplay.

Edoardo Lupo Trio

Edoardo Lupo piano, Ludovico Aru contrabbasso, Thomas Perrone batteria.

Al Jamming 2023 presentano il progetto che nasce nel gennaio del 2023, con l’intento di scrivere composizioni originali traendo inspirazione dalle sonorità del jazz europeo, come ad esempio gli E.S.T., ma non mancano anche altre fonti di ispirazione come ‘’Time Remembered’’ di Bill Evans. Tutti i brani sono composti da Edoardo Lupo. Nel repertorio del trio, ‘’S.T.O.M.P’’ è l’unico che non segue lo schema compositivo degli altri brani e trova infatti le sue radici nel sound della musica fusion di John Scofield degli anni 80’.

12 ottobre | Casa del Jazz

Transient Gemini

Silvia Olivier pianoforte, Gianluca Bonetti basso elettrico, Diego Carrubba Forte batteria.

I Transient Gemini nascono dal solismo di Silvia Olivier (piano/rhodes) che ha ispirato Diego Carrubba Forte (batteria) dopo l’uscita nel 2021 del primo album in piano solo Gemini per Camilla Records. Di lì si afferma la loro collaborazione esplorando le sfumature polimetriche e poliritmiche delle composizioni pianistiche; un anno dopo si unisce al progetto Gianluca Bonetti al basso elettrico che, donando lirismo e groove, darà vita al crossover jazz piano trio denominato “Transient Gemini”.
La commistione di generi che ha ispirato i tre componenti del trio fa sì che le composizioni originali piantino le radici nel jazz contemporaneo tanto quanto nel rock progressivo. Sono artisti come Hiromi, Tigran Hamasyan, i Gogo Penguin, Avishai Cohen, Mark Guiliana, Mark Lettieri, Pat Metheny, Aaron Parks, Ari Hoenig, gli Immortal Onion, i Glass Museum, gli E.S.T., Brad Mehldau, ad ispirare il bambino interiore di ciascuno dei Transient Gemini.

Transient-Gemini-Third-Division-@-Jammin-2023

Third Division

Roberto Iadanza – piano, Gianfranco De Lisi – basso, Fabrizio Ferrazzoli – batteria.

Third Division è un affascinante viaggio musicale che unisce influenze diverse e apparentemente distanti in un unico e coinvolgente linguaggio stilistico. Questo progetto musicale è intriso di una profonda passione per il jazz, il quale è radice e ispirazione per esplorare nuovi orizzonti compositivi e performativi.
Il trio rappresenta la forma di comunicazione ideale per esprimere la visione artistica dei membri del gruppo, collaborando in perfetta armonia e creando una sinergia musicale che si manifesta in modo omogeneo e fluido. Questa collaborazione si traduce in un prodotto sonoro che è allo stesso tempo audace e sottile, complesso ed accessibile.
Lo stile del trio germoglia da sonorità jazz moderne, esplorando nuove strade creative ed incorporando elementi contemporanei ed innovativi, in costante sfida con i limiti della propria creatività.

13 ottobre | Casa del Jazz

Urban 49

presenta

Claudio Clementi

Claudio Clementi è un musicista e cantautore della provincia romana. Esordisce con il primo singolo “Apnea”, nel 2020 in piena pandemia. Comincia così a farsi notare e conoscere con il suo progetto solista. Tra il 2021 e il 2022 pubblica altri due singoli “Supernova” e “Sopravvivere”, brani indie/rock che lo portano verso un sound ricco di synth e chitarre elettriche. Ad aprile 2023, esce per l’etichetta Urban49 del Saint Louis College Of Music, il brano “Equilibristi” confermando il sound intrapreso e tutte le influenze ricevute dal panorama musicale italiano e internazionale, con testi autobiografici ed introspettivi.

Urban-49-artists-Jammin-2023

Lukasz Wolski

Lukasz Wolski è un cantante e compositore polacco,trasferitosi a Roma per completare la sua formazione con Serena Brancale, presso il Saint Louis College of Music. Dopo essersi laureato, si dedica alle sue composizioni, pubblicando il singolo “Escape” per Urban49 e alle performance live con il Sienna Gospel Choir.

Moonly

Moonly voce, pianoforte/tastiera, Lorenzo Reggio chitarra, Francesco D’Aloia pianoforte e tastiere, Guglielmo Molino basso elettrico, Alessandro Anselmi batteria.

Il progetto Moonly nasce nel 2019, con la ricerca dei suoni e la scrittura di brani soul/jazz. Nata di Lunedì, con l’umore che oscilla come un pendolo e la testa sempre un po’ più in alto, Moonly compone e arrangia i suoi brani. Ogni canzone rispecchia un aspetto della vita e dell’esperienza vissuta in prima persona, ponendo sempre al centro l’espressione dei sentimenti, pensieri e stati d’animo. Il genere è prevalentemente Jazz/Soul/R&B, alternate a sonorità Pop. Ha pubblicato il suo nuovo singolo “Naive” a maggio 2023 per la label SubUrban del Saint Louis College of Music di Roma.

Natalia Meyer

Al Jamming 2023 Natalia Meyer cantautrice uruguaiana. Ha vissuto tra Montevideo, la Sicilia, Roma e Madrid, cercando di arricchire le sue conoscenze musicali sulle musiche tradizionali del mondo. Sempre con la sua chitarra mancina, ha girato il mondo con l’orchestra di Tango Criollo chiamata Flirtango, che ha portato il tango in ogni angolo d’Italia, e poi in Argentina, Uruguay, Beirut e Hong Kong. Dopo questa esperienza nel mondo del tango e della milonga rioplatense, si dedica alla scrittura di brani pop con elementi di musica elettronica, arricchiti da una interpretazione vocale rinnovata e contemporanea. A marzo 2023 è uscito il suo primo singolo con Urban49 “El Caos De Lugar”.

Sils

Sils è il progetto di Silvia Iannacci, cantautrice classe ‘96. Da sempre si divide tra diversi strumenti come la batteria, la chitarra, il pianoforte e la voce. Inizia a scrivere i primi brani all’età di 15 anni esclusivamente in inglese per poi avvicinarsi all’italiano negli ultimi due anni. Dopo anni di live e concerti come busker, inizia a lavorare sul suo nuovo progetto pop elettronico. A marzo 2023 è uscito il suo primo singolo “MANIFESTO” seguito da “AQUILONE”, a giugno 2023. La formazione live è molto minimale e in chiave elettronica: con utilizzo di Ableton Live, sintetizzatori ed effetti vocali. Sul palco sils sarà accompagnata dai suoi produttori per riprodurre dal vivo il suono e lo sviluppo dei brani realizzati in studio.

Silvia Olivier

Silvia Olivier, classe ’99. Nei primi anni di vita si avvicina al pianoforte che è per lei non soltanto mezzo di espressione, ma anche compagno inseparabile con cui crescere. Nella musica di Silvia Olivier possiamo trovare la componente classica, il punto da cui è partita, unita a molteplici generi musicali che l’hanno influenzata. La continua ricerca di linguaggi di espressione, attraverso lo studio di svariati stilemi, fanno sì che il tutto si possa destinare a scene cinematografiche. A giugno 2021 pubblica il suo album di esordio Gemini per Camilla Records. A marzo 2023 esce Amedeo – Live session con dedica al suo Maestro Amedeo Tommasi, anch’esso edito da Camilla Records.

14 ottobre | Casa del Jazz

Four Winds

Xuzhi Chen sax, Giuseppe Sacchi piano, Great Mudiare basso, Daniel Besthorn batteria.

Al Jamming 2023 si presentano Four Winds è l’incontro di Daniel Besthorn, Great Mudiare, Giuseppe Sacchi e Xuzhi Chen. Provenienti rispettivamente da Germania, Africa, Asia e Italia, si sono incontrati per la prima volta a Roma al Saint Louis, dando vita al quartetto Four Winds nel marzo 2022. Da allora, hanno suonato in diversi club e rassegne nella capitale, sviluppando una serie di brani originali, tutti nati spontaneamente durante le sessioni in studio. Il nome del quartetto riflette la volontà di fondere tutte le loro diverse culture e tradizioni in un suono coeso, rispettando lo stesso spirito di unione e di contaminazione che ha caratterizzato la nascita e lo sviluppo del Jazz.

John-Stowell-special-gest

John Stowell Special Guest & Saint Louis D.O.C.

John Stowell, chitarrista e compositore jazz statunitense, noto per il duo con il bassista David Friesne con il quale ha girato il mondo in tour per oltre 30 anni, e per aver collaborato con musicisiti come Uwe Kropinski, Dave Liebman, David Becker e altri ancora, salirà sul palco con i Saint Louis D.O.C., giovane formazione dei migliori allievi del Biennio Jazz del Saint Louis College of Music di Roma, in un incontro intergenerazionale dai risvolti imprevedibili.

17 ottobre | L’Asino che vola

Ephemeral

Gli Ephemeral sono una formazione Progressive nata a Roma e si propongono al Jamming 2023, composta da Arianna De Lucrezia al basso e alla voce, Gabriele Catania alle tastiere, Emanuel D’Orazio alla chitarra e Matteo Morini alla batteria. Nonostante la loro giovanissima età, gli Ephemeral vantano già eccellenti collaborazioni, anche a livello internazionale (endorsement di Ian Anderson dei Jethro Tull)
Sin dagli esordi, la band ha suscitato l’interesse di addetti ai lavori, tra cui Ernesto Assante, iniziando una intensa attività concertistica e firmando con Elevate Records e il produttore Fabio Lanciotti (Banco, Balletto di Bronzo, etc). L’album di debutto “Guiding Ghost” è su tutte le piattaforme da maggio 2022, mentre il secondo disco è in fase di registrazione.

Ephemeral-Emanuele-Semeraro-Valerio-Agulini-Trio

Emanuele Semeraro

Emanuele Semeraro chitarra solista, Pierpaolo Rullo chitarra ritmica, Edoardo De Vincentis basso, Luca Rubbè batteria.

Band strumentale originale, in cui lo stile dei chitarristi capostipiti dello shred, si fonde alle sonorità del metal moderno, in uno stile virtuosistico e complesso che coinvolge tanto le chitarre quanto il basso e la batteria, si propongono al Jamming 2023.

Valerio Agulini Trio

Valerio Agulini chitarra, Leonardo Fortini basso, Angelo Camasso batteria.

Il Valerio Agulini Trio è un progetto di inediti nato con l’obiettivo di convertire in musica le sensazioni ed emozioni suscitate dalle esperienze vissute in prima persona. Per la realizzazione live del progetto, Valerio si è avvalso dell’aiuto di Angelo Camasso (batteria) e Leonardo Fortini (basso), i quali hanno saputo valorizzare le diverse composizioni con il loro “sound” caratteristico.

keyboard_arrow_up
This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.